giovedì 3 febbraio 2011

postheadericon Era Kareem, non Karima



Finalmente una parola di verità dalla Camera dei Deputati: bocciata la richiesta della Procura di Milano di perquisire l'ufficio di Spinelli. Palazzo Madama ha stabilito che non si trattava di un conflitto di attribuzioni tra tribunali o di una questione di domicilio politico, bensì di un banale scambio di persona.
Nella sala del "Bunga Bunga" ad Arcore veniva ricevuto regolarmente il "cugino di Obama", Kareem Abdul Jabbar (per gli amici Kareem'a ) e non la "nipote di Mubarak", Karima El Mahrouk.
Alleghiamo le foto fornite da Libero per provare l'avvenuto scambio.




STELLA RUBRA


Post Scriptum: massimo rispetto per il grande Kareem, come al solito è solamente funzionale alla narrazione fotografica.
CC Creative Commons 2.5 Italia License 

0 commenti:

Votami (click sul banner)

www.net

La storia siamo noi

La storia siamo noi

Post per email

Iscriviti a Stella Rubra per ricevere un email ogni nuovo post pubblicato
Email:
Gli articoli le immagini e tutto ciò che viene firmato dall'autore sono proprietà intellettuale di Stella Rubra. Stella Rubra autorizza, citando l'autore, l'utilizzo, non commerciale, delle sue opere in siti e blogs, non permettendo, in alcun modo, la modifica delle stesse .
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica o altro di simile, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001
Powered by Blogger.

Lettori fissi

Si è verificato un errore nel gadget

Social Network

Visitatori